In Evidenza

 

 

 

INFORMATIVA PRIVACY 2018

Privacy 2018

 

 

 

   Il quotidiano “La Repubblica” del 18 gennaio 2014, ha riportato, in prima pagina, segnalazione della pubblicazione del libro “Un nuovo sguardo alla schizofrenia. Psicoterapia e psicodinamica”, edito da Franco Angeli, il cui autore è Ciro Elia, Presidente dell’Associazione Psicoanalisi e Ricerca. La nostra Associazione è lieta di dare comunicazione dell’edizione di questo testo le cui riflessioni saranno oggetto di approfondimento in una giornata di studio programmata per il 17 maggio 2014.

Il libro descrive in primo luogo la tecnica utilizzata nel trattamento del paziente dello spettro schizofrenico e in secondo luogo la psicodinamica della schizofrenia, o, se vogliamo, la sua metapsicologia; questa non può non tenere conto anche delle risultanze della ricerca neuroscientifica e degli apporti dell’Infant research.

La notevole casistica è costituita da venti pazienti trattati nella pratica privata dall’Autore per molti anni di terapia. L’idea del libro nasce da diverse motivazioni oltre che scientifiche anche affettive: tra queste ultime in primo luogo i desideri e i suggerimenti di diversi pazienti che si scrivesse una testimonianza della loro sofferenza e della lotta per superarla. Inoltre il desiderio di offrire ai colleghi, psichiatri, psicoterapeuti, psicologi, ma anche ai non addetti ai lavori comunque interessati alla conoscenza dei processi psichici della schizofrenia, la possibilità di entrare nel vivo dell’incontro terapeutico e di partecipare in qualche modo alla “verità” di queste relazioni. Un’altra importante motivazione del libro è data dal desiderio di riaffermare l’importanza e la validità della psicoterapia psicoanalitica dei pazienti gravi, in una fase culturale come questa nella quale molti settori psichiatrici, l’industria farmaceutica e la grancassa dei media sostengono che la terapia farmacologica sia sufficiente. Dal punto di vista tecnico il cuore della terapia è dato dalla ricostruzione del Sé. Il processo si muove nell’integrazione di due linee principali di interventi: il processo preinterpretativo e interpretativo sulla base dell’assunto freudiano che i sintomi schizofrenici sono l’espressione di una fuga dalla realtà e di difese arcaiche. La seconda linea è costituita dagli interventi non-interpretativi che sono di varia natura ma hanno in comune l’uso della metafora e di atteggiamenti metaforizzanti, in certi casi, anche corporei.

Ciro Elia è medico, psichiatra, psicoanalista, membro fondatore della Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica di Milano e dell’Associazione di Studi Psicoanalitici, di entrambe le quali è stato Presidente. Insegna psicoterapia delle psicosi presso la SPP. Fondatore nel 1996 della Rivista “Setting”, di cui è Direttore Responsabile. Presidente dell’Associazione Psicoanalisi e Ricerca di Verona. Membro della Società Italiana di Psichiatria e delle Associazioni Internazionali IFPS e ISPS. Autore di numerosi articoli e pubblicazioni di teoria e tecnica psicoanalitica. Lavora a Bergamo in pratica privata.